giovedì, febbraio 05, 2009

Opinioni

Se Berlusconi pensa che Soru sia "un fallito", fatte le debite proporzioni, immaginate che opinione ha costui delle persone normali che sono oggi i suoi sudditi.
Degli operai in cassa o dei precari.
Degli immigrati.
Dei poveri.
Dei malati.
Delle donne.
Di chi fatica, lavora, si sbatte per sopravvivere.
Di noi tutti.
Dei "coglioni", per riprendere il simpatico appellativo con cui il nostro premier effettua la mirabile sintesi di quel che pensa di noi.

Possiamo lasciare un potere sempre più grande in mano a chi ci disprezza, e disprezza gli strumenti stessi attraverso cui è giunto al potere e dovrebbe amministrarlo per conto nostro?
Non è già accaduto, nella storia, qualcosa di egualmente brutto?
Non è il caso di immaginare quali strumenti - creativi e nonviolenti - usare per impedirgli di disprezzarci o - almeno - impedirci di governarci?

UPDATE: leggo ora che è passato in Senato l'ennesimo emendamento xenofobo e rivoltante proposto dalla Lega (ed approvato da 154 - centocinquantaquattro! - senatori della maggioranza, non meno pronti a essere "cattivi con i clandestini" come richiesto dal ministro Maroni): quello che cancella, per i medici, l'obbligo di NON denunciare alle autorità i clandestini che si presentano presso le strutture sanitarie - e apre dunque la possibilità di farlo.
A me, quella di usare il momento del bisogno come occasione per la delazione e la denuncia mi sembra una cosa che può nascere solo da teste piene di vermi e cuori pieni di rancore e crudeltà.
Nello stesso emendamento, si innalza da 80 a 200 euro il costo del permesso di soggiorno: un'altra inutile vessazione verso chi è già regolare e di fatto "cittadino" di questo paese (già, non corra il rischio di dimenticarsene mai: è straniero, è qui per concessione, taccia, scompaia, non chieda diritti!)
L'unica speranza è che, alla fine di questo brutto film, noi si riesca dare ai "cattivi" - se non lo siamo diventati nel frattempo anche noi - una di quelle lezioni che si ricordino per tutta la vita.


UPDATE/2: Altrove, nel mondo, accade questo:
"Il presidente americano Barack Obama ha firmato oggi una legge che estende la copertura sanitaria a quattro milioni di bambini finora non assicurati. Obama ha detto, durante la cerimonia della firma, che questa legge è solo un «primo passo» verso il traguardo di «estendere la copertura sanitaria a tutti gli americani». Gli oltre 30 miliardi di dollari necessari per coprire le spese della iniziativa saranno trovati aumentando le tasse federali sul tabacco."


4 commenti:

sileno ha detto...

Lo sconforto aumenta sempre di più, la democrazia e la solidarietà, in questo paese, diventano sempre più un'utopia, i Valori della Resistenza sono stati annacquati da una classe politica incapace e motivata solo dai propri interessi personali.
Sileno

Angela ha detto...

sì è finita, caro Lupo, ora non resta che farsi arrestare...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Sconforto totale. Ed in più vogliono fare un decreto ad hoc per impedire ad Eluana di poter riposare in pace.

Vergognoso!

Artemisia ha detto...

Sempre più sconfortata.