giovedì, febbraio 19, 2009

Impressionante...

...come la notizia della condanna di Mills sia già scomparsa dalle news, e persino su Repubblica non sia più visibile...

Riporto allora la vicenda come la racconta The Guardian, con parole semplici e chiare, senza mistificazioni.
Il testo è anche venato da un ottimismo che noi non riusciamo più a permetterci, perchè dice che non tutto è perduto: la Corte Costituzionale potrebbe giudicare incostituzionale il lodo Alfano, e ColuiCheVinceSempre potrebbe ancora, teoricamente, essere condannato in un altro processo per evasione fiscale (seeeeee! scommettiamo che la legge ad hoc è già in bozza? gli inglesi son ancora troppo ottimisti sulla situazione del paese...)

Di seguito la mia traduzione (abbiate pietà, il mio inglese è scolastico, ho cercato più che altro di rendere il senso dell'articolo) e, sotto, l'articolo originale.

"L'immunità garantita dal Parlamento potrebbe essere annullata dalla Corte Costituzionale.
di John Hooper, Mercoledì 18 febbraio 2009

Dopo essere ritornato al potere lo scorso anno, Silvio Berlusconi ha considerato priorità del proprio governo approvare una legge che gli garantisse l'immunità dai processi. La sentenza di ieri dimostra quanto questa mossa sia stata preziosa.

Comunque, il Presidente del Consiglio non è ancora in salvo.La legge, che è entrata in vigore a luglio, è all'esame della Corte Costituzionale, che potrebbe ancora bocciarla - come fece nel 2004 con una legge simile promulgata durante il governo Berlusconi.

La nuova legge estende l'immunità al Presidente del Consiglio ed ad altre quattro alte autorità dello Stato. Dopo la sua entrata in vigore, il giudice che ha emesso la sentenza ieri ha sospeso gli addebiti contro Berlusconi, ma è andato avanti con quelli contro il suo ex avvocato, David Mills.

Se la legge di immunità venisse dichiarata incostituzionale, le accuse contro il Presidente del Consiglio tornerebbero ad essere prese in considerazione.Ma dato il passo lento della giustizia italiana, è improbabile che una condanna possa giungere in tempi rapidi - e il reato di cui Berlusconi era accusato andrà in prescrizione il prossimo febbraio.

Comunque, il processo che è terminato ieri non è l'unico in cui i due uomini sono coimputati. Essi sono accusati anche di evasione fiscale e di altri reati finanziari in un caso che riguarda l'acquisto di diritti televisivi relativi a film. In quel caso, il giudice ha usato un'altra interpretazione della legge sull'immunità ed ha sospeso il processo per tutti gli imputati - inclusi Berlusconi ed il suo ex avvocato.
Così facendo, ha fermato i tempi della prescrizione. Il risultato è che se la legge sull'immunità risulterà incostituzionale, l'accusa avrà più tempo per ottenere la sentenza.

Anche se verrà ritenuto colpevole, Berlusconi ha la garanzia che non andrà mai in prigione. Egli sembra giovane, ma ha più di 70 anni. E questa è l'età massima per la quale un imputato può essere incarcerato secondo la legge italiana."


(Versione originale dell'articolo -> qui la pagina del Guardian)

Immunity granted by parliament could yet be voided by top court

by John Hooper, Wednesday 18 February 2009

"After he was voted back into power last year, Silvio Berlusconi made it a priority of his government to pass a law that would give him immunity from prosecution. Yesterday's verdict shows just how valuable that move was.

However, Italy's prime minister is not yet safe. The law, which came into effect in July, is under consideration by the constitutional court, which could still overturn it - just as it threw out similar legislation in 2004 during Berlusconi's government.

The new law extended protection to the prime minister and four other top officials of state. After it reached the statute book, the judge who gave yesterday's verdict suspended the charges against Berlusconi, but went ahead with those against his former legal adviser, David Mills.

If the immunity law is declared unconstitutional, the charges against the prime minister could be revived. But given the slow pace of Italian justice, it is unlikely that a conviction could be secured quickly - and the offence of which Berlusconi was accused is timed out by a statute of limitations next February.

However, the trial that ended yesterday is not the only one in which the two men are co-defendants. They are also accused of tax-dodging and other financial offences in a case that involves the trading of television film rights. In that case, the judges took a different view of the immunity bill and suspended the trial of all the defendants - including Berlusconi and his erstwhile lawyer. In so doing, they also stopped the clock on the statute of limitations. The result is that if the immunity law is ruled unconstitutional, the prosecutors will have more time in which to secure convictions.

Even if found guilty, Berlusconi can rest assured he will never go to prison. He may look younger, but he is over 70. That is the maximum age at which a defendant can be imprisoned under Italian law."

UPDATE: Megachip pubblica la traduzione dell'analogo articolo apparso sul New York Times, ancora più esplicito...

7 commenti:

Anonimo ha detto...

"...Il testo è anche venato da un ottimismo che noi non riusciamo più a permetterci.."

Ehi Lupo caro, non è che invece si tratta di ironia anglossassone??.. ;-)
Ti abbraccio
Stefi

Angela ha detto...

ottimismo e anche godimento: godono nel sapere che c'è qualcuno peggiore di loro...e così ritornano ad apprezzare la grande Inghilterra. E anch'io!!!

JANAS ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
JANAS ha detto...

a me basterebbe che lo levassero di torno dalla politica.. così smetterebbe di far danno!

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Concordo con Angela; E' scandaloso il poco risalto dato a questa notizia.

Il Blog | Attualità | Psicologia ha detto...

Complimenti per il tuo Blog! E' molto interessante.
Ti andrebbe di fare uno scambio di link col mio: www.francescogreco.splinder.com ?

Ciao
Francesco
Il Blog | Attualità | Psicologia

stellavale ha detto...

E'matematico. Dove c'è corrotto c'è anche corruttore!