giovedì, ottobre 06, 2011

Sembrava.

Non avevamo nemmeno sepolto le vittime di Barletta, ragazze madri sotto i quarant'anni che "valevano" 4 euro all'ora, che da Bologna arriva la notizia di una squadra di basket che decide di offrire ad un giocatore americano un compenso compreso tra uno e due milioni di euro per disputare UNA SOLA PARTITA.
Uomini che valgono un milione di euro l'ora, e donne che valgono 4 euro l'ora.
Nello stesso paese, nello stesso momento.
Quella squadra avrà dei dirigenti. Che non si vergognano. E che io mi vergogno di avere come simili nel genere umano.

Ah...è il "mercato", dite?







*

Mah. A vederla così, sembrava merda.

1 commento:

sPuntoCattolico ha detto...

Bhè ma in confronto alle povere vittime di Barletta chiunque farebbe la sua bella figura, pure uno che chiede l'elemosina..

Cmq, l'affaire Bryant, oltre che il mercato, darebbe una bella scossa ad uno sport (come qualunque che non sia il calcio) definito di nicchia...