venerdì, novembre 17, 2006

Sogni

"Un paio di quinquenni, e la parola chemioterapia sarà solo un brutto ricordo."
(Umberto Veronesi)

Si sta lavorando sodo, malgrado i pochi fondi per la ricerca, per farci morire meglio.
Il sogno è quello di una terapia dolce, non invasiva, non dolorosa.

Ottimo.
Ora, però, ci serve anche qualcuno che ci regali il sogno di una vita migliore. Come ai vecchi tempi.

2 commenti:

Annalisa ha detto...

Il sogno di cui parli l'abbiamo già tutti quanti, credo... quello che forse vorremmo è che non restasse solo un sogno!
Ciao, buona giornata, e una serata da sogno.

FulviaLeopardi ha detto...

uno vivrebbe meglio se invece di lamentarsi si ricordasse che potrebbe sempre star peggio (non dico a te sia chiaro)