mercoledì, dicembre 06, 2006

Un'altra parte che se ne va

Ieri se ne è andato un altro pezzo di famiglia, per mezzo delle spoglie di un vecchio zio (in una giornata triste ed uggiosa, stranamente autunnale in questo autunno che non c'è).
Era una persona simpatica, sorridente, che sapeva vivere con sufficiente gaiezza.
Fumava molto e beveva alcolici in eccesso, ma trasmetteva sorrisi con naturalezza - in fondo poi se l'è portato via la solita malattia incurabile a 78 anni, non avrebbe tratto giovamento da una vita con meno vizi.
Quindi ha lasciato ricordi simpatici, caldi, piacevoli. E' stato un piacere salutarlo, e tra i parenti (i vecchi zii ed i non più giovani cugini, che si rivedono solo in queste occasioni) c'era una sorta di addolorata gratitudine per il modo in cui è vissuto.
Viaggi, emozioni, grandi feste e caciarose cene hanno popolato la sua vita. E incrociato la nostra, per fortuna.

1 commento:

Lo Scafo ha detto...

Dopo aver ricevuto un commento sul mio blog ho deciso di lasciartene uno su questo post.
Hai regalato una splendida immagine di una persona defunta.