martedì, novembre 20, 2007

Un altro atto della commedia

E così, in cinque minuti, si scioglie un partito con il 30% dei voti e se ne fonda un altro (prendiamo esempio, noi Democratici, che insistiamo con fasi costituenti lunghe e noiose!)
D'altronde, per far dimenticare lo smacco di una sconfitta sonora ("il governo cadrà, cadrà, in una data precisa, ve lo garantisco..." e qui Berlusconi assomiglia terribilmente all'avvocato Taormina della famosa e triste piece "ve lo dirò domani chi è l'assassino di Cogne!"), che lo ha reso inviso ai suoi stessi alleati, il Capo dell'Opposizione ad un Governo Illegittimo doveva tirar fuori un autentico colpo di scena mediatico.

Che un plurimiliardario fondi un partito "del Popolo" non fa neanche più ridere, la farsa e la tragedia vanno da sempre a braccetto nelle azioni e nelle dichiarazioni del più grande Bugiardo Nazionale.

1 commento:

Lo Scafo ha detto...

Questa volta riusciremo a non sottovalutare le sue mosse???
Anche è una mossa se disperata, una farsa o il frutto di una sconfitta quest'uomo ha dimostrato negli anni di saper sfruttare il potere che ha per raggiungere i suoi fini, riuscendoci quasi sempre.
Fa sorridere vedere Cicchitto dire ai militanti di AN "Credete veramente che Berlusconi abbia pagato Storace e la Santacchè?" ed essere coperto di fischi... fino a poco tempo fa noi eravamo dei paranoici che vedevano il male coincidere tou-court con il Nano di arcore..

P.S.
Consiglio una capatina su:
http://www.danielasantanche.com